CHE COS’È IL DRY ICE E A COSA SERVE?

Con il termine “dry ice” si fa riferimento al ghiaccio secco ossia all’anidride carbonica che si presenta allo stato solido ed è il risultato si ottiene quando la temperatura raggiunge i – 78° centigradi.
Prende il nome di ghiaccio secco proprio perché la molecola di CO2, in condizione di pressione standard, subisce il passaggio allo stato gassoso senza attraversare lo stato liquido. Ecco perché il dry ice ha trovato larga applicazione in tutti quei settori in cui è fondamentale mantenere la temperatura bassa per più tempo possibile.

I settori in cui è impiegato il ghiaccio secco sono i più disparati ma la sua utilità è stata fin da subito riconosciuta in campo medico e nel trasporto di farmaci. Stiamo parlando dell’industria alimentare che ha fatto del potere refrigerante del ghiaccio secco lo strumento indispensabile per la diffusione dei prodotti surgelati poiché si è dimostrato fondamentale nel mantenere la loro temperatura costante durante il trasporto.

Oltre ai settori già menzionati, il dry ice è da tempo impiegato come efficace ed ecologico strumento di pulizia industriale. In quest’ultimo caso si parla di “dry ice blasting” ossia dell’impiego del ghiaccio secco in quella che è anche definita criosabbiatura. Questa tecnologia ha rivoluzionato il settore della pulizia perché fa del ghiaccio secco un mezzo impareggiabile nella rimozione dello sporco.

 

inline_13_https://www.aegchem.com/wp-content/uploads/2019/09/48c3e5fa-0415-4ce7-b07e-9adebea3047b.jpg

 

PERCHÉ IL DRY ICE È EFFICACE PER LA PULIZIA INDUSTRIALE?

Il dry ice è ottenuto da uno shock termico

grazie al quale diventa possibile la rimozione dello sporco e delle incrostazioni più ostinate senza dover effettuare alcuna abrasione, evitando l’impiego di detersivi in aggiunta e quindi senza lasciare residui anche sulle superfici più sensibili. Stiamo parlando di un procedimento molto più efficace e sostenibile rispetto alle tecniche tradizionali di lavaggio chimico e meccanico che invece risultano molto più invasive e meno rispettose delle superfici.

Tra i diversi settori di applicazione del dry ice quello che ha visto un suo più vasto utilizzo è quello industriale. In questo caso si parla letteralmente di sabbiatura criogenica ossia di un metodo di rimozione dello sporco attraverso l’uso del ghiaccio secco. È una tecnica di pulizia largamente diffusa a livello industriale nel quale la criosabbiatura è applicata in vari settori tra cui:

  • l’edilizia
  • l’elettromeccanica
  • l’industria alimentare
  • l’industria nautica e del legno
  • il settore chimico e farmaceutico

Bisogna evidenziare che, in ognuno di questi settori, il dry ice blasting diventa un metodo industriale fondamentale per la pulizia di ogni tipo di superficie, senza alcuna controindicazione e con notevoli vantaggi, anche per l’ambiente. Tra questi ricordiamo l’assenza di solventi, detersivi, acqua e umidità che rendono la criosabbiatura una tecnica adatta a qualunque tipo di superficie.

Inoltre l’impiego di ghiaccio secco non produce polveri e non lascia residui guadagnandosi così il titolo di pulizia ecologica a basso impatto ambientale e soprattutto non tossica per l’operatore che la esegue. Infine è importante ricordare che la criosabbiatura è un metodo efficace e rapido perché consente di operare anche sui macchinari senza alcuno smontaggio delle singole parti.

 

PERCHÉ IL DRY ICE È PERFETTO PER LA SANITIZZAZIONE IN AMBITO INDUSTRIALE?

Abbiamo detto che la criosabbiatura o sabbiatura criogenica consiste nell’utilizzo del ghiaccio secco come mezzo efficace per la pulizia industriale ma come funziona?

La criosabbiatura è una tecnica che prevede l’impiego di macchinari specifici denominati Dry Ice Blaster che controllano la fuoriuscita dell’aria compressa e la distribuzione calibrata del ghiaccio secco nel flusso d’aria. Questo metodo di pulizia industriale con impiego di ghiaccio secco agisce su diverse superfici e su vari materiali che solitamente sono più complicati da trattare. Tra questi ricordiamo ad esempio:

  • metalli
  • marmo
  • cemento
  • graniglia
  • intonaci

Il ghiaccio secco non è solo un valido alleato per la pulizia industriale ma è anche un mezzo che rende possibile la rimozione di diversi tipi di sostanze come il catrame, l’olio, le incrostazioni di calcare e anche le resine e le vernici.