SIGILLANTE ANTIFORATURA: COS’È E COME FUNZIONA

Se sentite parlare di liquido sigillante antiforatura sapete di cosa si tratta? Gli amanti della mountain bike sapranno già di cosa parliamo perché, insieme alle gomme tubeless, il liquido antiforatura è un elemento indispensabile.
Spesso si parla anche di “lattice antiforatura” ma anche se il modo di definirlo può variare, la sua funzione rimane indispensabile. Quando si tratta di prevenire o sistemare eventuali fori agli pneumatici della bici, i veri bikers sanno quanto sia importante prevenire il danno con un buon sigillante.

Possiamo dire che il compito del sigillante antiforatura è duplice:

  • Prevenire
  • Sigillare

Quando la sua funzione è quella di sigillare, il liquido deve andare a chiudere tutti i pori dello pneumatico ma anche quelle micro perdite che si creano tra tallone e cerchio oppure tra valvola e nastro. L’obiettivo finale è quello di far diventare il copertone a tenuta ermetica perché le gomme moderne sono in gran parte tubless ready e non tubless native.

Quando si utilizza il sigillante su un foro, parte del liquido finisce nel copertone e quella quantità sarà provvidenziale nel caso in cui capiti di forare o tagliare la gomma. Questo perché, in caso di foratura, la pressione atmosferica provoca la fuoriuscita del composto all’esterno che si solidifica e così facendo ripara il foro.

 

CHE CARATTERISTICHE DEVE AVERE UN BUON LIQUIDO SIGILLANTE?

Possiamo dire che un buon sigillante antiforatura deve:

  • essere liquido
  • essere rapido nell’asciugatura
  • durare nel tempo
  • essere efficace nella riparazione

Come abbiamo detto prima, tempo fa, il liquido antiforatura era chiamato lattice a causa della sua particolare consistenza. Da quel giorno sono stati compiuti numerosi progressi e oggi si parla più correttamente di liquido sigillante. Questo è dovuto proprio alla sua principale caratteristica perché, per poter parlare di un prodotto di buona qualità, è necessario che questo sia in forma liquida. Deve essere così per muoversi agilmente e aggiustare eventuali perdite sui lati e sul tallone.

A questa caratteristica si collega anche la rapidità nell’asciugatura che si rivela fondamentale per la sua efficacia. Infatti, se il sigillante non si asciuga in fretta, non si solidifica e non riesce a tappare il foro prima che la pressione dell’aria lo faccia fuoriuscire.

Dicevamo che, quando si utilizza il sigillante antiforatura, una parte di questo finisce nel copertone. Va specificato però che questa quantità deve durare nel tempo perché se si secca troppo in fretta, nel momento in cui si renderà necessaria, non avrà più alcuna efficacia.

L’efficacia di un buon sigillate antiforatura si riscontra in caso di fori importanti e tagli ma anche su piccoli buchi o piccoli tagli.

Non dimentichiamo che come beneficio per chi lo utilizza, il sigillante non deve sporcare le mani o macchiare il telaio e i vestiti.

 

inline_974_https://www.aegchem.com/wp-content/uploads/2019/10/bicycle-2506655_1920-300x225.jpg

 

SIGILLANTE ANTIFORATURA: IL LIQUIDO TUBELESS

Se stai cercando un buon prodotto ti consigliamo di utilizzare Easy Tubeless, lattice naturale e specifico per pneumatici di biciclette da corsa, mountain bike o city bike. Prima di ogni prelievo è necessario agitarlo bene. Il liquido deve essere inserito attraverso la valvola del copertone, portando quest’ultimo in pressione e facendo girare la ruota per distribuirlo all’interno in modo adeguato.

La quantità di prodotto da utilizzare varia in base alle dimensioni della gomma. Mediamente sono consigliati almeno 60 grammi di composto per ogni ruota.

Dopo che il liquido è stato aperto, si consiglia di richiuderlo bene e di conservarlo in un ambiente fresco di norma non superiore ai 25°C.

 

Easy Tubeless di AeG è realizzato in due versioni:

  • comfort
  • racing

Nel primo caso, il nostro lattice naturale è perfetto per le forature dovute all’utilizzo quotidiano della bici; nel secondo caso, il liquido antiforatura è stato studiato per le competizioni. Ovviamente, il campo d’impiego è sempre quello ciclistico e non il settore delle auto.

 

QUANTO DURA IL SIGILLANTE ANTIFORATURA?

A questo punto viene spontaneo iniziare a pensare alle tempistiche per l’utilizzo del sigillante antiforatura.

Una domanda sorge spontanea: ogni quanto latticizzare?

Bisogna fare una distinzione e ragionare secondo due elementi:

  • il tempo 
  • il tipo di bicicletta 

Relativamente alle tempistiche possiamo consigliare un periodo che varia indicativamente, tra i due/tre mesi.

Molto però dipende dalle condizioni e dalle dimensioni del biciclo. Per verificare in modo approssimativo la presenza del liquido all’interno dello pneumatico, basta far girare la ruota e osservare l’eventuale fuoriuscita del lattice o individuarne la presenza “a orecchio”.

Con questi semplici consigli l’impiego del sigillante antiforatura sarà semplice e veloce. Se scegliete il nostro sigillante Easy Tubeless di AeG scoprirete che riparare fori e tagli sui copertoni della bicicletta non è mai stato così semplice.

Questo perché il nostro prodotto ha tre punti di forza che lo rendono straordinario:

  • si applica velocemente
  • si asciuga in un istante
  • dura nel tempo

Niente di meglio per avere la garanzia di un prodotto sicuro e di qualità professionale. Semplicemente il massimo per la cura della tua bicicletta.

ACQUISTA IL LIQUIDO EASY TUBELESS DI AEG?

Il nostro composto specialistico per i bikers è acquistabile sullo shop online. È possibile scegliere tra diverse quantità di prodotto in base all’esigenza del cliente, da un minimo di 160 ml fino ad arrivare alla tanica da 5 kg.

Scopri tutti i dettagli e i prezzi del nostro liquido sigillante e ricevi tutto ciò che ti serve a casa tua con un semplice clic del mouse, in pochi giorni lavorativi!